RSS

Perchè What Remains of Edith Finch doveva essere un film

12 Feb

Edith3

Primo articolo su un videogioco.

Pronti via.

What Remains of Edith Finch è un gioco esplorativo story-driven in prima persona, quello che molti definirebbero un walking simulator dal momento che per la maggior parte tempo si gironzola ascoltando la voce della protagonista. Così Edith ci rende partecipi dei suoi ricordi e delle sue emozioni man mano che percorriamo la vecchia casa di famiglia, scoprendo i luoghi della sua infanzia. Il lato ludico consiste, oltre che nell’esplorazione, in sezioni di gioco separate dall’ambientazione principale, nelle quali si entra imbattendosi nelle testimonianze scritte degli altri personaggi della storia. Torniamo indietro nel tempo, il nostro punto di vista cambia, e siamo tenuti ad agire per risolvere la situazione e scoprire il segreto nascosto. Piano piano riusciamo a ricostruire lo sfortunato passato della famiglia di Edith, fino al trisnonno, con l’albero genealogico che si dischiude di fronte a noi.

What Remains of Edith Finch racconta di una sciagurata famiglia sull’orlo dell’estinzione, i cui membri sono tutti morti prematuramente. Sembrerebbe che una qualche maledizione gravi sulla genealogia della protagonista, o sulla loro enorme casa famigliare, ma la verità è molto più cruda. L’irresponsabilità genitoriale, in tutte le sue declinazioni, ha portato alla morte violenta dei figli dei Finch per generazioni, e questa malsana inettitudine si è tramandata fino ai nostri giorni. Nel gioco, oltre ad interpretare una Edith sempre più esterrefatta, combattuta tra il rimorso e la curiosità, vestiamo i panni di tutti i membri della sua famiglia nel momento della loro morte. Sono attimi molto intensi di luce e di ombra. Memorabile l’esperienza allucinatoria di Molly, una bambina di 10 anni avvelenata dalle bacche che aveva mangiato dopo essere stata privata della cena per una punizione. Oppure, altrettanto forte è vivere in prima persona il suicidio di Lewis, depresso dal mix tra un lavoro alienante e una psiche fragile.

What Remains of Edith Finch è una bellissima opera videoludica: poetica, emozionante e sorprendente. Eppure, e questo è il motivo per cui scrivo qui, questo gioco non aveva bisogno di essere un gioco. Un medium più tradizionale come il cinema ne avrebbe valorizzato la storia senza nulla togliere alle atmosfere magiche del prodotto originale. Come film What Remains of Edith Finch avrebbe sì perso in interattività e immersività, ma avrebbe guadagnato in ritmo, scorrevolezza e leggibilità. Ad esempio non ci sarebbero stati i fisiologici momenti morti in cui non si sa come progredire, non ci sarebbero state le lunghe sessioni sull’albero genealogico della famiglia a capire chi è figlio di chi, e non ci sarebbero stati i minigiochi nei momenti flashback.

Ma poi, soprattutto, What Remains of Edith Finch, ha una storia troppo bella per essere vissuta solo da piccole nicchie di videogiocatori. Il suo è un racconto dalle enormi potenzialità mainstream, che mischia dramma e fantasia in una vicenda agrodolce sulla vita, sulla morte e sulle responsabilità. Se fosse un film invece di essere un gioco indie, ne potremmo parlare a lavoro, o a scuola, o al bar. Sarebbe nei cineforum, nelle classifiche dei film più pazzi di sempre, spunterebbe fuori nell’home page di Netflix o di Amazon Prime decenni dopo la sua uscita nelle sale. Diventerebbe un cult e tutti annuirebbero se io dicessi che What Remains of Edith Finch mi ha spezzato il cuore.Gli amici saprebbero di cosa si tratta e non avrei bisogno di scrivere su un blog per esprimere quello che mi ha trasmesso. Sono molto amareggiato che un’opera di questo valore caschi pressoché nel nulla e lasci dietro di sé un silenzio così assordante.

 

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 febbraio 2019 in videogiochi

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: